Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua navigazione. Chiudendo questo banner o cliccando su qualunque elemento della pagina ne acconsenti all'uso.

Per saperne di piu'

Chiudi

RIFIUTI ORGANICI - Il futuro è il compostaggio di comunità!

*Nel settore riuti la frazione organica rappresenta il principale problema da trattare.

Infatti l'organico è:
in peso, la prima componente (30%) dei 536 kg/abitante/anno dei rifiuti (Rapporto Riuti Ispra 2012 con dati 2010) che vengono prodotti.
In termini di raccolta dierenziata, la maggior percentuale, quasi del 30% di tutta la RD (Ispra 2012).
In termini economici nella raccolta dierenziata è la prima voce di costo dopo la frazione residua (in media circa 220 euro/t sempre secondo Ispra).
In termini di impatto, causa la putrescibilità, è il primo responsabile dei percolati e delle emissioni di gas serra dalle discariche (il metano che viene emesso ha un potere schermante circa 30 volte superiore a quello della CO2).
Questo materiale, composto da scarti alimentari, verdi ed organici è per le Amministrazioni fonte di diverse problematiche: ambientali, perché la tipologia di riuto specico è soggetta ad una rapida decomposizione; economici, per le elevate frequenze di raccolta necessarie e per i costi di accesso agli impianti distanti, nella maggior parte dei casi, centinaia di km dai luoghi di produzione del riuto. Inoltre, i costi di raccolta e trattamento dell'organico non sono coperti dall'accordo Anci-Conai, non essendo l'organico un imballaggio.
Per questo riteniamo che il "Compostaggio di comunità ", altrimenti conosciuto come "Compostaggio collettivo", "Compostaggio locale" o "Compostaggio di prossimità", sistema avviato nei Paesi della Comunità Europea ormai da diversi anni con successo, sia la soluzione di queste problematiche.
Il compostaggio di comunità viene praticato con l'ausilio di composter elettromeccanici dove il processo aerobico viene condotto ed accelerato (rispetto alle compostiere domestiche) dal continuo apporto d'aria.
I composter Big Hanna accelerano la trasformazione degli scarti organici e di cucina attraverso la gestione dei seguenti parametri:
- il controllo delle varie fasi di temperatura;
- la corretta ossigenazione del materiale introdotto in macchina;
- la periodica movimentazione del materiale interno.
*(Fonte: Fabio Musmeci, ENEA)

SCHEDE INFORMATIVE

 

 BROCHURE BIG HANNA    download
 INFORMAZIONI TECNICHE   download
 MATURAZIONE COMPOST   download 
   
NORMATIVA: PROCEDURA  download
NORMATIVA: TEMPI   download

BIG HANNA IN ITALIA

 

 
 VILLA SAN GIOVANNI IN TUSCIA (VT)  link 
 PIEVE DI CENTO (BO)
 link
 QUART (AO)  link
 NOLI (SV)  link
 MOIO DELLA CIVITELLA (SA)  
 ARCE (FR)  
 RONSECCO (VC)  link
 COGOLETO (GE)  
 CASALBUONO (SA)  
 BINETTO (BA)  
 MONTALTO LIGURE (IM)  link

BIG HANNA NEL MONDO

 

 TUTTE LE INSTALLAZIONI
 ALBERGHI download
 FAMIGLIE download
 SCUOLE download
 COMUNITA' download
 VARIE download
bighanna logo

achabgroup 2

IMPORTATORE ESCLUSIVO PER L’ITALIA

citynet